Fondo Est: cos’è e come funziona

fondo est

Fondo Est: cos’è e come funziona

Si parla di Fondo Est come fondo di assistenza sanitaria integrativa. Creato nel 2005, assicura ad alcune categorie di dipendenti prestazioni sanitarie rimborsabili integralmente o per una cospicua parte.

Se anche tu fai parte di una categoria che possa usufruire di questo privilegio, potrai richiedere il rimborso per le tue prestazioni mediche.

fondoest come funziona

Sono fruitori del Fondo est i lavoratori a tempo indeterminato, gli apprendisti che usufruiscono dei contratti nazionali di lavoro del settore terziario, dipendenti di farmacie municipalizzate, dipendenti del settore terziario riguardante il turismo, dipendenti del settore ortofrutticolo, associazioni ed aziende dipendenti dalla Confcommercio.

 

Per i lavoratori che rientrano nelle categorie menzionate, vi è il diritto all’assistenza sanitaria integrativa al Servizio Nazionale della Sanità nonché al rimborso di diverse spese sanitarie.

 

è obbligatorio iscriversi al Fondo Est?

 

È obbligatorio iscriversi al Fondo est per le aziende che fruiscono di contratti collettivi nazionali di lavoro. Non è però, sempre obbligatorio versare i contributi al Fondo est da parte dell’azienda.

Ad esempio quando vi è uno stato di disoccupazione, mobilità o cassa integrazione si è esclusi dal versamento dei contributi anche se si potrà continuare ad usufruire di questo fondo tramite versamento volontario.

 

Quali spese copre il Fondo Est e come opera

 

Il Fondo est copre diverse prestazioni mediche da effettuarsi sia in strutture pubbliche che in quelle private, a patto che siano convenzionate con l’Uni Salute. È previsto il diritto di avvalersi per particolari prestazioni mediche, anche di strutture private non convenzionate con il Fondo, anche se il rimborso in questi casi non sarà previsto in maniera integrale.

 

Si prevede il massimale di rimborso quando ricorreranno queste condizioni:

1. ricovero in istituti di cura per malattie o infortunio a seguito di un intervento chirurgico;

2. diagnosi e terapie;

3. visite specialistiche;

4. ticket per accertamenti diagnostici, servizi di pronto intervento;

5. servizi di implantologia;

6. estrazione di denti;

7. prestazioni odontoiatriche o diagnostiche dedicate ad una particolare problematica;

8. sindrome metabolica;

9. consulenze mediche di vario genere;

 

L’iscrizione a Fondo est è da considerarsi vantaggiosa per diverse categorie di lavoratori. Anche se non vi è rimborso integrale per tutte le evenienze, prima di effettuare visite o analisi è bene consultare il sito internet o contattare telefonicamente il numero verde dedicato a questo servizio, per sapere se una certa prestazione è compresa nel proprio piano assicurativo.

 

Altro vantaggio del Fondo est è il “pacchetto maternità”. Questo permette il rimborso di diverse spese mediche sostenute a seguito di questo evento.

 

Per accedere all’assistenza presso strutture convenzionate è necessario prenotare la propria visita o telefonicamente, o nell’Area Riservata del sito di Fondo est. Per scoprire le strutture più vicine al proprio domicilio sarà a tua disposizione sul sito, una mappa interattiva.

 

Tante sono le strutture convenzionate con Fondo Est. Sono diffuse in modo capillare in maniera tale da garantire una risposta tempestiva ed adeguata alle esigenze di tutti i contribuenti.

 

Come ci si iscrive a Fondo Est

 

Per le categorie ammesse ad usufruire di questo fondo, la modalità di iscrizione è molto semplice. Potrai iscriverti online.

Al termine dell’iscrizione ti verrà assegnato un codice utente univoco da usare in caso di assistenza. Sarà necessario digitarlo telefonicamente, quando contatterai il numero verde per le tue esigenze.

 

Per quanto riguarda i dipendenti a tempo determinato, che siano part time o full time, sarà possibile accedere alle prestazioni di Fondo est. L’assistenza verrà preclusa per alcune categorie di dipendenti del terziario ed alcune di farmaci speciali.
Anche per chi ha aderito ad altri contratti menzionati per accedere al fondo, sono previste delle limitazioni.

 

Si ritiene che per poter usufruire dei vantaggi di Fondo est è necessario per alcuni settori del terziario riguardanti il turismo, che il tempo determinato superi i tre mesi, mentre per gli ortofrutticoli la durata dovrà essere uguale o superiore ai cinque mesi.

 

Fondo Est e il rapporto con Uni Salute

 

L’Uni salute è il principale erogatore di prestazioni comprese nel Fondo est. Sono coperte prestazioni riguardanti il pacchetto maternità, fisioterapie, presidi e ausili medici ortopedici, agopuntura. In tal caso l’utente, rivolgendosi direttamente a Fondo est, potrà chiedere il relativo rimborso riguardo alle spese sostenute.

 

Per prestazioni che esulino dal ricovero è bene consultare Uni Salute al suo numero verde.

Sono Zio Pekora, Esperto in management e startup, amo dare consigli in modo chiaro per non farsi mangiare dai lupi!

Post a Comment